ma come si f a parlare di realtà?

Siamo intrappolati in una scatola priva di qualunque apertura verso l’esterno, vediamo il mondo attraverso due periferiche che inviano qualcosa (immagine rovesciata, sbiadita con un bel foro al centro dell’immagine ) al cervello il quale ricostruisce ed interpreta le informazioni ricevute proponendoci un’ immagine parziale (ad esempio non vediamo tutte le lunghezze d’onda) arricchendola (I colori non esistono ma noi crediamo di vederli). Udiamo i suoni tramite due periferiche (le orecchie) che inviano qualcosa di parziale (non udiamo tutte le frequenze) al cervello che decodifica e trasforma in un qualcosa di comprensibile per noi. Comunichiamo in forma scritta con dei segni su un foglio o in forma verbale con dei suoni codificati certi che “l’altro” li interpreterà entrambi proprio come vogliamo noi proprio secondo quello che noi crediamo la raltà delle cose..

Ci rendiamo conto che noi non sappiamo proprio cosa sia la realtà .

Eppure tutti i giorni sento persone dichiarare che la realtà giusta è la loro, che loro sono i detentori della verità perchè “la realtà delle cose è..” ecc..

Tra noi e la realtà ci sta di mezzo una scatola ed un sofisticato elaboratore che INTERPRETA le informazioni ricevute le RICOSTRUISCE a suo uso e consumo e ci propone una “SUA” realtà .

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *