Prendi in mano le redini della tua vita

Ricordi Alex,  il tuo docente di diritto penale, che continuava incessantemente a parlare di uno strano “cavallo bizzarro”? Ricordi cosa diceva sempre?

Certo che lo ricordo. Ogni due per tre mi domandava se ero IO che mi portavo sulle spalle il “cavallo bizzarro” o se era il cavallo a portare me. Francamente trovavo lui un po bizzarro per essere docente.

Secondo te, cosa voleva dirti usando quella metafora? mi interroga Cloud. Quale significato voleva passarti?

Bhe,  fondamentalmente penso che mi volesse far capire che non dovevo assecondare qualsiasi capriccio mi passasse per la testa; tutti i capricci di un “cavallo bizzarro”…giusto?. 

SI, ci sei vicino, Il tuo insegnante, credo,  volesse farti capire che tu sei il cavaliere, o fantino che dir si voglia, e che tu solo devi DECIDERE dove andare e non viceversa. Se l’accoppiata cavallo e fantino e affiatata allora si vince la corsa. Al contrario si va al pascolo.  Il tuo professore lo chiamava “cavallo bizzarro” qualche psicologo lo chiama “Scimmia dispettosa”, altri ancora in mille altri modi diversi. Ma tutti fanno sempre riferimento a te ed alle tue immense potenzialità.

Ma Cloud, se siamo così potenti come dici tu, perché se mi guardo intorno vedo e sento persone che passano il loro tempo a lamentarsi, a “spettegolare” e a non fare nulla per porre rimedio ai loro cruci? Se é vero che siamo così tanto perché invece sono così poco?  Non é molto intelligente. 

Alex! Non biasimare.

Biasimare qualcuno non é di nessuna utilità ne per te ne per il soggetto del tuo biasimo. Sarebbe decisamente più utile aiutare quelle persone che biasimiamo a  cambiare il loro punto di vista, aiutare quelle persone ad intravedere il loro reale potenziale. Non credi?

Prendendo spunto da un libro a te molto caro ti voglio leggere un passo che credo possa aiutarti a capire una cosa molto importante per te ed il tuo cammino: ” Jonathan, cominciò Fletcher, ricordi quello che mi dicesti tanto tempo fa in merito al fatto che bisogna amare lo Stormo Buon Appetito, tanto da volerci tornare per aiutarlo ad imparare”

“Io proprio no riesco a capire come tu possa ancora voler tornare dallo stormo anche dopo che ha tentato di ucciderti”.

“Oh, Fletch, amico mio! Non si ama l’odio la malvagità e l’ignoranza. Bisogna esercitarsi a distinguere il vero Gabbiano , il buono in ciascuno di loro, e aiutarli a trovarlo in se stessi. E’ questo che intendo quando parlo di amore. E sai? E’ divertente quando ci riesci.” ( da il Gabbiano Jonathan Livingston)

Come sempre hai ragione Cloud.

E tu Alex, tu sei consapevole della tua reale forza?

Certo che SI!

E allora cosa aspetti a cambiare la tua vita, o almeno quella parte della tua vita che non ti soddisfa?

Ma Cloud, risposi IO, ci sto lavorando, ma non é una cosa  semplice da fare.

Perché, domanda Cloud?

Perché é complicato, é difficile, ci devo meditare sopra, devo essere sicuro di quello che faccio e …

SCUSE, mi interrompe Cloud. Sono solo una montagna di scuse.

Cosa vuoi dire? Che mi sto nascondendo?  SI! Rispose Cloud.

Ti ricordi quella volta a Londra in quella lavanderia a gettone cosa accadde?

Ti riferisci a quella volta che raccolsi  da terra una monetina  che  scambiai  per un penny   e che   invece  scoprii essere un cent americano?

Si, proprio quella volta. Che cosa facesti dopo aver constatato  che era un Cent americano?

Decisi che dovevo andare in America.

E tre giorni dopo eri a New York. Giusto?

Si!

Quel giorno non avesti bisogno di tanto tempo  per decidere,  prendesti la decisione in meno di un battito di ciglia. 

Si fu bellissimo ed al tempo stesso terrorizzante anche perché nessuno sapeva che ero andato in America. Avrebbero potuto rapirmi, uccidermi, e nessuno lo avrebbe saputo. Fortunatamente  andò tutto bene e  considero quell’esperienza una delle più belle ed intense esperienze che abbia mai fatto in tutta la mia vita.

Lo so, disse Cloud.

Ma per tornare a noi, tu poco fa avevi cominciato ad elencarmi un’infinità di scuse per giustificare il fatto che ancora non eri entrato in azione, che ancora non avevi preso le redini della tua vita in mano. E adesso, invece, mi racconti che prendesti una decisione come quella che prendesti a Londra in un istante?

Allora come la mettiamo Alex?

E come vuoi  metterla, dissi IO. Molto probabilmente continuo a rimandare perché ho paura!

Fammi capire, incalza Cloud, partire all’avventura per andare in un posto lontano migliaia di km da casa senza che nessuno potesse eventualmente aiutarti in caso di bisogno, senza neanche sapere dove andare con precisione; non ti ha creato problemi mentre adesso decidere di prendere semplicemente in mano le redini della tua vita ti spaventa a tal punto da continuare a  procrastinare  la decisione?

Devi solo DECIDERE, Alex, di impossessarti della tua vita e non di fare un triplo salto mortale  con doppio avvitamento giù da una scogliera alta svariate decine di metri.

Di cosa hai paura Alex? 

Forse ho paura di fallire ancora o forse HO PAURA DI RIUSCIRE!

Che cosa ? Esclama Cloud, hai paura di riuscire? Perche?

Perché sconvolgerebbe completamente la mia vita che, anche se non mi soddisfa, é ciò che ho e che conosco da anni.

Praticamente mi stai dicendo che preferisci andare avanti così ben sapendo che te ne pentirai piuttosto che andare avanti?

Alex, amico mio, quando ti mancheranno solo più che cinque minuti alla fine,  credi che ti preoccuperai ancora di queste stupidaggini? Perché aver paura di riuscire é veramente una grossa stupidaggine.

Ricordi? Tic – Tac é il suono del tempo che passa e che non tornerà più.

Che cosa ti dirai per giustificarti di non aver trasformato la tua vita  perché impaurito?

Rammentalo sempre Alex, quando il tempo sarà terminato tu sarai terminato e ti rimarrà solo la consapevolezza di aver speso la tua vita nel timore e nella paura, e di non aver osato  diventare quello per cui eri nato. Qualunque cosa fosse.

Hai Ragione Cloud, come sempre…

tratto da: What about You by A.R.

senguimi su

#ansia#autostima#coach#coaching#decidere#disciplina#dissatisfaction#fobia#insoddisfazione#mancanza di autostima, #online coach, #paure#self help, #self-esteem, #stress management, #what about you,#NO-LIMITS, #IGNIT COACHING